Interviene anche Emis Killa insieme ad altri rapper a difendere il collega attaccando pesantemente Staffelli!

Dopo l’esibizione durante il Festival di Sanremo 2019 dove Achille Lauro ha portato il suo singolo “Rolls Royce”, riscuotendo un grande successo sia fra il pubblico che fra la critica, l’artista è stato attaccato su vari fronti per alcune sue scelte, sia musicali che testuali nel brano.

Innanzitutto molti hanno detto che la sua canzone non fosse altro che un plagio di “1979” degli Smashin Pumpkins, l’artista ha risposto ridendogli in faccia e dicendo “magari fosse un plagio”, nonostante questo giorni fa è stata addirittura chiesta la sua esclusione dal Festival secondo alcune voci.

Ma lo scandalo principale è stato creato dal programma Striscia la Notizia, quando Valerio Staffelli è andato dall’artista a consegnargli il Tapiro D’Oro accusandolo pesantemente di aver inserimento palesi riferimenti e incitamenti alla droga nel suo brano che viene ascoltato prevalentemente da giovani. “Rolls Royce” infatti è anche il nome di una pastiglia di ecstasy molto conosciuta e utilizzata all’interno di discoteche e rave party dai giovani, e secondo Staffelli il testo della canzone sarebbe interamente basato sull’assunzione di questa droga.

Achille Lauro ha riso in faccia al giornalista dandogli dell’ignorante, dicendogli che è vergognosa un’accusa del genere perché la canzone parlava dell’automobile e non di una cosa simile, inizialmente pacifico e scherzoso ha poi perso le staffe appena il giornalista lo ha continuato insistentemente ad accusare su questo fronte. “Sei un tonno, dovresti vergognarti della tua ignoranza” ha esclamato l’artista, spazientendosi evidentemente dato che secondi lui erano tutte accuse false solo per fare notizia in assenza di materiale.

Anche Emis Killa si è espresso sui social difendendo il collega dicendo che l’operato di Striscia la Notizia è stato vergognoso in questa situazione, che anche se fosse stata vera una cosa simile ci sono artisti famosissimi che parlano e hanno parlato regolarmente di droga e uso di stupefacenti, eppure non sono mai stati criticati. Inoltre Emis afferma che ora grazie a Staffelli, tutti i ragazzi che non conoscevano questa droga ne sono venuti a conoscenza e se prima ignoravano possibili collegamenti fra la sostanza stupefacente e la canzone di Lauro, ora è solo grazie al loro servizio se ne sono venuti a conoscenza.